Ratataplan


Viaggio comico poetico fra teatro e circo

Trampolieri dalle gonne giganti e dai lunghi cappelli irrompono nelle strade  trascinando il pubblico verso la piazza. I timbri delle percussioni e dei fischietti si intrecciano in una poliritmia dai colori afro-caraibici che invita alla danza.

Giovani artisti su trampoli, monocicli e sfera d’equilibrio danzano, suonano e si destreggiano in equilibrismi dal vivo accompagnati da musicisti e clowns professionisti in uno spettacolo che interagisce col pubblico e che mescola comicità e poesia. I colori dei nastri e degli ombrelli si mescolano ai foulards e alle palline, diabolos e piatti cinesi si alzano verso il cielo, equilibristi sul monociclo ed sulla grande sfera si alternano in un continuo susseguirsi di prodezze, all’interno di quadri collettivi che disegnano nella piazza magici caroselli.  

Il primo spettacolo creato dalla Compagnia Lanchilonghi ha per titolo RATATAPLAN e si ispira al mondo del teatro di strada, del circo e del teatro clownesco. Questa creazione ha impegnato la Compagnia per l’intero 2007, ma lo spettacolo è sempre in fase di lavorazione sui dettagli, evolvendosi di pari passo con la crescita dei piccoli artisti.

In Ratataplan la comicità e la poesia si mescolano in un linguaggio che nasce dalla tradizione della Commedia dell’Arte ed attraversa i territori del teatro burlesco da Chaplin a Buster Keaton, da Colombaioni a Totò.




Galleria Fotografica




Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito si accetta la nostra Privacy PolicyACCETTO